Criteri di formazione classi a.s. 2020/2021

(Estratto del Verbale del Consiglio d'Istituto di data 12 giugno 2020 Delibera n°14)

a) Tra gli iscritti alla prima classe, relativamente all’indirizzo scelto, si formano gruppi dello stesso numero di studenti, tra i quali siano omogeneamente distribuiti i licenziati dalla scuola media con le diverse valutazioni, quindi si procede all’assegnazione di tali gruppi omogenei alle diverse sezioni.

Si può tenere conto di particolari richieste purché risultino compatibili con l’esigenza di garantire alle differenti sezioni analoghe condizioni di lavoro.

La provenienza scolastica e territoriale dei nuovi iscritti non sono criteri unici o primari di assegnazione ai gruppi omogenei Si potranno accogliere richieste di inserimento nella stessa classe qualora queste siano formulate reciprocamente da coppie di alunni (A chiede di essere iscritto alla stessa classe di B, e viceversa).

b) Per la formazione delle classi successive alla prima è necessario garantire un equilibrio numerico nella distribuzione degli studenti respinti al fine di assicurare omogenee condizioni di lavoro tra le varie sezioni, nel rispetto comunque dell’indirizzo scelto.

c) Per gli studenti ripetenti si conserva prioritariamente l’indirizzo di studio. Lo smistamento dei ripetenti nelle classi prevede un’equa distribuzione nelle sezioni d’indirizzo, mantenendo insieme, se possibile, non più di tre studenti ripetenti della stessa classe d’origine.

 

Criteri di soppressione classi a.s. 2020/2021

(Estratto del Verbale del Consiglio d'Istituto di data 12 giugno 2020 Delibera n°15)

In caso di necessità di soppressione di una classe, la stessa sarà scelta secondo le seguenti fasi:

a) La classe verrà individuata all’interno di quel corso di studi che presenta la media inferiore di alunni per classe.

b) Sarà soppressa la classe con il numero di alunni inferiore.

c) In caso di parità di numero di studenti, si terrà conto del giudizio sul grado di coesione della classe espresso dal Consiglio di classe appunto.

d) In caso di parità di giudizio, si considererà il numero di insufficienze del secondo periodo smistando la classe che ne ha di più.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.