Viaggio all'isola d'Elba


Dal primo al cinque aprile le classi 3A e 3E accompagnate dai e dalle docenti Lorenzo Zivec, Silvia Zumin, Franca Soranzio e Eleonora Navarra sono state in viaggio di istruzione all’Isola d’Elba. Eccone il resoconto.

L’isola d'Elba si presta bene come laboratorio didattico interdisciplinare a cielo aperto. Nel corso del viaggio infatti le alunne e gli alunni hanno potuto osservare  le specie vegetali autoctone dell’Elba e di Pianosa grazie alla loro splendida fioritura primaverile. L’arcipelago dell’Elba si trova all’interno del santuario dei cetacei, per cui alcuni studenti e studentesse hanno avuto la fortuna di poter osservare durante la navigazione, da e per Pianosa, le evoluzioni dei delfini. Utile come approfondimento è stata la visita alle miniere a cielo aperto di Rio Marina e all’esposizione di minerali e rocce nel Museo. 

Inoltre l’Arcipelago Elbano è un luogo ricco di storia, infatti le classi hanno visitato le residenze estiva - Villa di San Martino - e invernale di Napoleone, la villa di Mulini, la fortezza medicea di Porto Ferraio. Pianosa, oltre ad esser stata un super carcere, è stata pure un triste luogo di confino: c’è pure una lapide che ricorda quello dell’ex-presidente della repubblica Sandro Pertini; ancora prima la stessa località è stata un porto romano.

Isola d'Elba '18-'19

Ultima modifica il 10-11-2020