Regolamento viaggi di istruzione

ART. 1 – TIPOLOGIA DEI VIAGGI – SCAMBI – SOGGIORNI STUDIO

Viaggi di istruzione:

  • Viaggio di integrazione culturale finalizzato alla conoscenza guidata dell'Italia e delle altre Nazioni, nei loro aspetti storici, paesaggistici, monumentali, culturali e folcloristici; per le classi del triennio almeno alcune visite/attività possono avere valenza per l'alternanza scuola/lavoro
  • Partecipazioni e/o visite a mostre, manifestazioni, fiere e convegni;
  • Viaggi connessi alle manifestazioni o attività sportive, partecipazioni a gare, campi scuola.
  • Soggiorni sulla neve e settimane verdi/blu (durata massima 6 giorni-5 notti)

Scambi culturali:

essi prevedono ospitalità tra coetanei che frequentano scuole italiane o estere, che realizzano progetti comuni per favorire la conoscenza di esperienze, tradizioni e culture diverse dalla propria. Se gli scambi sono con Paesi stranieri si arricchiscono dell'approfondimento della lingua.

Soggiorni studio all'estero in Paesi Anglofoni che si svolgeranno anche in periodi coincidenti con l'attività didattica: si tratta di soggiorni della durata di sette giorni che comportano la partecipazione ad attività didattiche (con insegnanti madrelingua).

Detta attività non potrà comportare oneri finanziari a carico dell'istituto.

Ogni altra iniziativa non disciplinata nel presente regolamento, che risultasse inserita nel P.T.O.F., dovrà essere oggetto di apposita delibera consiliare.

ART. 2 – DURATA DEI VIAGGI

CLASSI PRIME

Alternative possibili:

  •     non più di 5 uscite di una sola giornata, in Italia;
  •     settimana bianca massimo 6 giorni (5 notti) + una visita guidata in Italia di un giorno

CLASSI SECONDE

Alternative possibili:

  •     non più di 5 uscite di una sola giornata, in Italia;
  •     viaggio in territorio nazionale di 2 0 3 giorni + una visita di un giorno in territorio nazionale

Per il Liceo Sportivo: settimane verdi/blu

CLASSI TERZE - QUARTE

Alternative possibili:

  •     non più di 5 uscite di una sola giornata, in Italia;
  •     un viaggio in territorio nazionale fino a 4 giorni + una visita di un giorno in territorio nazionale
  •     settimane verdi/blu

CLASSI QUINTE

viaggio d’istruzione di 6 giorni (5 pernottamenti) in Italia o all’estero +  tre visite di un giorno in territorio nazionale.

Tutte le classi del triennio parteciperanno ad  uscite didattiche di una sola giornata relative a progetti di alternanza scuola/lavoro.

Scambi culturali

Sono previsti scambi culturali nel liceo: gli studenti italiani ospiteranno i corrispondenti stranieri in Italia per una settimana e saranno ospitati all'estero sempre per una settimana.

A discrezione dei consigli di classe la settimana all'estero potrà sostituire il viaggio di istruzione nell'anno scolastico in cui si svolgerà l'esperienza, se almeno l'80 % della classe partecipa allo scambio.

Soggiorni studio all'estero

E' prevista l'organizzazione di soggiorni studio all'estero per il miglioramento delle competenze in lingua inglese all'estero di una settimana per le classi quarte.

ART. 3 – PERIODO

Le classi quinte effettueranno i viaggi entro il mese di ottobre, se deliberati nell’anno precedente. Il collegio docenti individua ogni anno il periodo di effettuazione dei viaggi di più giorni per le altre classi e delle settimane verdi/blu. Eventuali settimane bianche saranno organizzate almeno per due classi ed effettuate tra gennaio e marzo.

ART. 4 – ORGANIZZAZIONE E PARTECIPAZIONE

I consigli di classe deliberano l’attività riguardante Viaggi, Scambi, Soggiorni nelle riunioni del mese di novembre di ogni anno e comunque non oltre il 30 dello stesso mese, evidenziando la meta, il periodo di svolgimento, il mezzo di trasporto, le visite/attività previste, gli accompagnatori e le eventuali riserve, fermo restando l’obbligo della partecipazione al viaggio dell’ 80 % degli studenti per la sua effettuazione, eccetto per il soggiorno studio e per gli scambi culturali che sono trasversali.

Per le classi quinte il viaggio di istruzione sarà proposto e deliberato nei consigli di classe di marzo della classe quarta e organizzato entro la fine delle lezioni.

ART. 5 – ACCOMPAGNATORI

Nel caso di proposte riguardanti una sola classe  sono previsti due accompagnatori e in caso di proposte riguardanti più classi sono previsti un accompagnatore ogni quindici partecipanti.

Per gli scambi culturali e i soggiorni studio all’estero preferibilmente almeno uno dei docenti dovrà essere di lingue.

ART. 6 – NORME DI COMPORTAMENTO

Gli insegnanti accompagnatori dovranno far rispettare agli studenti e gli studenti sono tenuti a osservare le seguenti regole:

- mantenere un comportamento corretto e rispettoso nei confronti di persone, ambienti in coerenza con le finalità del P.T.O.F.;
- rispettare gli orari e le attività stabilite dal programma;
- astenersi dal portare e/o dal bere bevande alcoliche anche se maggiorenni; pena l’interruzione del viaggio e il rientro a casa con spese a carico della famiglia.
- non abbandonare il gruppo senza autorizzazione del docente accompagnatore anche se maggiorenni;
- prendere in consegna in albergo la camera assegnata e verificarne lo stato, segnalando eventuali problemi all’insegnante accompagnatore. Eventuali danni alle cose saranno addebitati agli studenti occupanti; qualora non sia possibile individuare i responsabili, le spese risarcimento danni saranno suddivise tra tutti i partecipanti;
- rispettare il silenzio nelle ore notturne e muoversi con ordine e in silenzio negli ambienti comuni.

Ai genitori e agli alunni maggiorenni verrà chiesto di sottoscrivere un patto con la scuola sul rispetto delle  norme di comportamento.

Gli studenti in viaggio di istruzione, anche se maggiorenni , sono sotto il controllo e la diretta responsabilità dei docenti accompagnatori, la cui vigilanza in tale particolare contesto è più che mai importante per evitare che gli alunni con i loro comportamenti possano produrre danni a sé e ad altri.

I genitori si impegnano a ritirare il/la proprio/a figlio/a entro le 24 ore in caso di infortunio, malattia o comportamento gravemente irrispettoso delle regole.

SANZIONI

In caso di gravi e/o ripetuti comportamenti scorretti, i docenti accompagnatori, in accordo con il Dirigente Scolastico, potranno predisporre l’immediata interruzione del viaggio per gli studenti responsabili di tali comportamenti, con oneri finanziari a carico delle famiglie. Al ritorno saranno adottati, dagli organismi competenti, i provvedimenti disciplinari del caso. Gli alunni responsabili di comportamenti scorretti particolarmente gravi, per cui siano stati disposti provvedimenti disciplinari, potranno essere esclusi da futuri viaggi/scambi/soggiorni.

ART. 7 – COSTI E PAGAMENTI

- per i viaggi di istruzione il costo massimo non potrà superare i 400,00 € più eventualmente il  10% in caso di viaggi all’estero;
- per i soggiorni studio all’estero il costo massimo non potrà superare gli 800,00 € (Delibera C.I. n°3/2013  del 08/02/2013);
- per il viaggio d’istruzione di più giorni, soggiorni studio all’estero e scambi culturali: versamento di un acconto del 30% al momento dell’adesione, 50% se si prevede il viaggio in aereo per soggiorni studio e scambi culturali o eventualmente anche il costo totale del biglietto aereo se necessario. Il saldo verrà versato su richiesta della scuola, prima della partenza;
- per le uscite di un giorno quota intera al momento della conferma del viaggio;
Le spese sostenute dalla scuola per l’ospitalità in occasione degli scambi culturali non possono superare i 500 €.

ART. 8 – RINUNCE -  PENALI - RESTITUZIONI

Per le rinunce presentate per qualsiasi motivo a viaggi già confermati si applicheranno le penalità che verranno addebitate all’istituto dai tour operator interessati; l’istituto sottoscriverà, in ogni caso, l’assicurazione annullamento laddove prevista. La penale sarà dedotta dal costo totale del viaggio e la quota restante sarà restituita previa richiesta scritta redatta su apposito modulo disponibile presso la segreteria Didattica. Non saranno rimborsate quote inferiori a 15,00 €.

ART. 9 – INSEGNANTI ACCOMPAGNATORI

Ogni insegnante accompagnatore potrà partecipare a non più di due  viaggi d’istruzione, esclusi i soggiorni studio, salvo deroghe disposte dal Dirigente Scolastico.

ART. 10 – CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE

Le famiglie possono chiedere un contributo secondo quanto previsto dalla Delibera n. 4/2012 del Consiglio d’Istituto “Criteri per l’assegnazione contributi viaggi istruzione/soggiorni studio/settimana bianca” del 19.01.2012.

ART. 11 – NORME DI RINVIO

Per ciò che non è previsto nel presente  regolamento si rinvia a quanto disciplinato dalle vigenti norme in materia.


Approvato dal Consiglio di Istituto in data 16 novembre 2016.


DELIBERA n.30/2016

Delibera n. 4/2012 del CdI

Ultima modifica il 10-11-2020